from €0,00
Richiedi Info

Vanuatu Samoa – Oggi Sposi

Not Rated

Durata

20 giorni 18 notti

Tour Type

Daily Tour

Group Size

Unlimited

Languages

English, Francais

Overview

Fireknife: la danza del Pacifico

Con GO Australia, un viaggio tutto mare attraverso Nuova Caledonia, Vanuatu Samoa ma anche città irrinunciabili come Sydney ed Auckland per tirare il fiato e curiosare. Potrete godervi le spiagge o le isole più belle dell’ Oceano Pacifico a cavallo tra Melanesia e Polinesia. Mille sono le nostre possibili combinazioni questo è il nostro aperitivo per stuzzicare la “voglia di Pacifico” Il Fireknife è la danza tradizionale e “potente” che unisce le isole  e le Popolazioni dell’ Oceano Pacifico. Si dice sia nata durante l’impero polinesiano di   Hawaiki Nui a Samoa, sua capitale.

Note

  • Estensioni di viaggio Suggerita una sosta a Singapore  al rientro per completare il viaggio
  • Periodo consigliato: da Aprile ad Ottobre
  • Validità delle quote le quote sono indicative e soggette a stagionalità webtariff e disponibilità sui voli

I nostri hotel:

  • Sydney: Travelodge Sydney Wynyard **** Standard room o similare *
  • Noumea: Chateau Royale resot & SPA **** One bedroom Suite
  • Isola dei Pini: Oure Lodge **** Tropical Bungalow
  • Port Vila: Eratap Beach resort  ****/* One Bedroom Beachfront Villa
  • Auckland: Citylife Auckland **** Superior room
  • Apia: Saletoga Sands Resort **** Beachfront Villa

A richiesta disponibili hotel o camere  di cat superiore

View More

Itinerary

1°Giorno

Partenza con voli di linea, secondo disponibilità. Pasti e pernottamento a bordo

2°Giorno

Arrivo.
Trasferimento con nostra auto privata in hotel ed assistenza in lingua italiana.

3°Giorno

Mattinata dedicata alla visita della città a piedi con guida in lingua italiana.
DESCRIZIONE DI SYDNEY
Sydney è una delle icone d’Australia, luminosa e vitale, offre bellezze naturali incomparabili, come la sua baia e le moltissime spiagge come Mainly o Bondi, zone storiche e centri commerciali, teatri, spettacoli culturali di ogni tipo ed uno splendido giardino botanico. Anche il cuore di Sydney il CBD e la zona della Baia e dell’Opera House sono dei must ma…..
La mia giornata:
Conosco Sydney da molti anni e tanto di lei cambia sempre anche se alcuni punti sono irrinunciabili ed una bella passeggiata a piedi oppure con una bicicletta a noleggio (Bonza Bike presso i Rocks) non me la faccio mai mancare:
Dovunque voi soggiorniate in città centro (da World Square sino al Circular Quay e Darling Harbour per intenderci) potrete vedere la torre panoramica di Sydney Tower Eye in Market Street. Vi basterà attraversare la strada ed essere in Hyde Park il grande polmone verde con alberi secolari, monumenti e tante persone da incontrare. Dirigetevi verso la splendida cattedrale di St. Mary e percorrete il parco nella sua parte bassa sino alla Galleria d’arte del NSW. Proseguite lungo i sentieri che portano in basso ed in breve tempo sarete in vista della splendida area di Wooloomoloo Bay con la sua marina esclusiva. Attraversate il ponticello pedonale che porta alle villette residenziali ed in breve tempo vi ritrovate sul mare con in vista su Potts Point e la baia verso il mare aperto. Siete ora nei magnifici Royal Botanic gardens e perchè no una sosta in piscina od uno snack al Pool Side cafè ci sta proprio bene! Ancora pochi passi e si doppia il capo di Mrs Macquaries Chair . Prendetevi tempo per godere della vista magnifica del Sydney Harbour Bridge (simpaticamente chiamato il vecchio attaccapanni), sull’Opera House e sullo skyline di Sydney; le foto ed i commenti saranno anche troppi!. Bene ora non vi rimane che prendere la vita come un abitante di Sydney e sdraiarvi nei prati circostanti. Il cammino prosegue sino al Circular Quay ed alla storica zona dei Rocks volendo. Altrimenti potrete prendere uno dei tanti ferryboat che portano a Darling Harbour e concedervi così una crociera lowcost sulla baia di Sydney. Sbarcati a Darling Harbour potrete esplorare questa baia e gustarvi uno snack in uno dei numerosi localini en plen air. Da qui potrete raggiungere il Fishmarket dove potrete scegliere il trancio di pesce che preferite e vederlo cucinare sotto i vostri occhi . La mia passeggiata si può concludere ai Paddy’s market tra mille cianfrusaglie anche simpatiche oppure raggiungere nuovamente la oramai vicina di Sydney Tower Eye da dove sono partito.
Desiderate fare una visita di Sydney veramente divertente?
Consigliati e da richiedere:
Visita Sydney in bicicletta!
Una giornata da surfista sulla mitica Bondi beach
Sydney Onhop pass (ferryboat e metro/bus di superficie a disposizione per 24/48 ore).

4°Giorno

Trasferimento con assistenza in italiano in aeroporto e proseguimento alla volta della Nuova caledonia.
Arrivo e tradizionale benvenuto con collane di fiori.
Trasferimento in pullman in hotel.
DESCRIZIONE DI NOUMEA

La città sorge su una penisola presso la parte meridionale dell'isola, inserita tra le basse colline e protetta da un porto naturale con acque profonde. Fondata nel 1854 come Nouméa, la città resta dominata dalla lingua e della cultura francese.
Nouméa è spesso indicata come la "Ville Lumiere del Pacifico", perché possiede un'atmosfera cosmopolita, raffinati ristoranti, boutique e negozi chic. Molti turisti vengono qui per visitare la città, godere delle molte spiagge, e praticare il windsurf e la vela.
Le due principali attrazioni marine della città sono Ansa Vata Beach e la Baie des Citron, una penisola a forma di sigaro appena a sud di Nouméa, che s'affaccia sul Pacifico. Ma Noumea è anche cultura ed arte, ed offre molte opportunità ai turisti.
Situato sulla penisola di Tina, e Nouméa, a 10 minuti dal centro città, il Centro Culturale Tjibaou trae ispirazione dalla tradizionale architettura Kanak. Progettato dal nostro Renzo Piano, possiede un audace stile moderno, elegante e sobrio. Da esplorare il percorso Kanak che conduce verso l'identità melanesiana. Lungo questo percorso, il visitatore sarà introdotto alla forza, ai sapori e alle emozioni di una cultura ancestrale ancora vivente.
L'Acquario di Nouméa: Fondato nel 1956 l'Acquario è uno dei luoghi più attraenti di Nouméa. In questo gioiello di acquario che riproduce le lagune della Nuova Caledonia, scoprirete lo splendore delle barriere coralline e dei suoi abitanti: pesce Napoleone, Pesce Angelo, lle Gorgonie, gli incredibili Nautilus, veri fossili viventi degli abissi, e coralli fluorescenti, come gemme preziose.
Il "Michel Corbasson Zoological et Forest Park" si trova a pochi minuti dal Centro citta ', sulle alture di Nouméa. Offre fantastiche passeggiate, con una magnifica vista sulla laguna e la costa meridionale della Grande Terre. Il parco dispone di un gran numero di uccelli, tra cui la rara specie endemica Cagou, l'emblema della Nuova Caledonia. Per l'accesso al parco ci sono partenze da-Anse Vata (Palm Beach Shopping Arcade) quattro volte al giorno per il piccolo treno turistico. E' visitabile tutti i giorni dalle 10:15 alle 17.45, tranne il lunedì.
Place des Cocotiers è un ritrovo molto popolare nel cuore della città. Quattro diverse aree sono state progettate nella città per offrire un ambiente rilassante per gli abitanti. La zona più antica, la Place Feuillet, è stata disegnata attorno ad un autentica edicola di musica antica, la Place Courbet e la sua fontana monumentale "Céleste", la "Place de la Marne" con il suo mercato aperto e gli spettacoli dal vivo ed infine, la Place Olry, dove è una piacevole esperienza rimanere seduti in un qualche locale che s'affaccia su di un rinfrescante lago ornamentale.
Poco distante dalla costa infine il Faro Amedee famoso per le spiagge bianche, le ottime immersioni subacquee e facilmente raggiungibile con le escursioni organizzate, molto affollate in genere ma da non disdegnare.

5°Giorno

Tchou Tchou train
Al mattino visita della città con il trenino gommato. Si inizia con il punto panoramico di Ouen Toro poi si percorre la Promenade Vernier ( il luogo preferito per escursionisti e joggers), prima di proseguire verso il belvedere di Notre Dame du Pacifique e attraverso il centro città sino alla spiaggia di Anse Vata passando per Lemon Bay.
Quindi in tempo utile trasferimento in minivan in aeroporto e proseguimento per il breve volo che vi porterà all’ isola dei Pini.
Arrivo e trasferimento in minivan al resort. Inizio del soggiorno mare ma anche per curiosare in questa isola da sempre icona del Pacifico.

6° e 7°Giorno

DESCRIZIONE DELL’ISOLA DEI PINI
Situata a 60 Km a Sud di Noumea quest’isola verde smeraldo incastonata nel blu cobalto dell’Oceano Pacifico offre un panorama mozzafiato, ulteriormente arricchito da un collier di perle di un bianco abbagliante: centinaia di isolotti e banchi di sabbia soggetti alla clemenza delle maree, veri paradisi da visitare in giornata. Questa piccola isola concentra le bellezze del Pacifico, a cominciare dalla dolcezza di vivere, emanata dal sorriso dei suoi abitanti e dalla loro abilità di non affrettare mai i tempi, “perché misurarlo, non si fermerà mai”. Immacolata e strabiliante, la natura si estende a perdita d’occhio dalle spiagge deserte, costeggiate da piccoli sentieri ombreggiati da banani e dai pini colonnari.
La superficie dell’isola è di circa 250 kmq, le sue coste sono basse e ricche di piccole baie che offrono bellissime spiagge bordate di palme e di auracarie. All’interno vi sono grotte naturali; la più conosciuta è quella della regina Ortensia così chiamata perchè nel secolo scorso offriva asilo alla Regina che dalla Grand terre si recava in visita presso le diverse tribù dell’ isola.
Vi sono anche i resti dell’ ottocentesco “bagno penale” francese, residenza del governatore della colonia penale, la gendarmerie, le rovine delle prigioni e il Cimitero dei Deportati: isola quindi non solo paradiso naturale ma anche ricca di storia e cultura. L’interno è ricchissimo di boschi di auracarie, antichissime e spettacolari conifere, intervallate da piccole aree dedicate alla coltivazione locale. Numerosi, villaggi Kanak (ai quali è possibile avere accesso chiedendo il permesso). Ma è lungo le coste che probabilmente vi soffermerete di più data la loro bellezza e spettacolarità.
L 'île des Pins, infatti, deve per lo più la sua fama alle meravigliose spiagge e baie di cui si avvale. Le spiagge più belle si trovano a Kuto, ove si concentra anche la maggior parte delle strutture ricettive e dei ristoranti. Se camminate di buon passo, in 45 minuti raggiungerete la cima del Pic N'Ga (262 m), da cui, quando il tempo è sereno, si può godere di un panorama che abbraccia l'intera isola.
Molti sono i punti d’interesse naturalistico, tra i quali da non perdere:
Baie d’Oro
Una profonda insenatura a forma di virgola, circondata da alte foreste di auracarie e palme, con banchi di sabbia bianchissima ed una barriera naturale di frastagliatissime rocce che la difendono dal mare aperto, un vero e proprio acquario naturale in cui i pesci per nulla impauriti si aggirano tra enormi teste di corallo: questa è Baie d’oro, una delle meraviglie del nostro pianeta. E’ facilmente raggiungibile con una bella passeggiata e, se vi portate una maschera potrete accedere con grande facilità al suo spettacolare mondo sottomarino. La Baie si contraddistingue per la sua posizione riparata e l'acqua - che arriva fino al ginocchio - di un meraviglioso color turchese: un paradiso naturale circondato dagli altissimi pini che danno il nome all'isola e che rendono il paesaggio ancora più suggestivo.
Baie di Saint Joseph
Si trova nella passe tra il villaggio costiero di Vao e la Baie d’Upi e, grazie a questa sua particolare conformazione, è da sempre base del cantiere ove si producevano (un tempo ora un poco meno), le grandi canoe a bilanciere melanesiane. Da qui si parte per le escursioni in canoa melanesiana, una esperienza assolutamente da provare.
Baie d’Upi
E’ un’immensa e pescosissima baia ove è facile avvistare le piroghe e i pescatori dediti alle pesca; il panorama è incantevole ed arricchito dalla presenza di due isolotti che ne proteggono l’apertura verso il mare aperto dalle onde oceaniche.
Baie di Kanumera e di Kuto
Sono due piccole baie adiacenti tra le più belle dell’ isola e considerate anche la “petite promenade” dei locali. E’ piacevolissimo passeggiare lungo le sabbiose e bianchissime rive al tramonto con la brezza marina che soffia gentilmente attraverso i boschi di palme ed auracarie. Numerosi motu corallini dalle rocce frastagliate ed aguzze ne ingentiliscono ulteriormente il panorama dando l’impressione di trovarsi a passeggiare nel perduto Eden.
Gli isolotti ed i banchi di sabbia esterni
Queste perle incastonate nel mare limitrofo all’isola dei pini sono il rifugio naturale di una abbondantissima fauna marina che sarà anche fonte di approvvigionamento per la nostra tavola. I fondali sono ricchissimi di crostacei tra le quali le enormi aragoste “Porcelane” e pesci gustosissimi da fare alla brace. L’altro grande tesoro gastronomico dell’ isola è rappresentato dall’Escargot dell’Ile de Pins, si tratta di gustosissimi molluschi simili alla lumaca di terra che sono specie protetta e non asportabile dall’isola ma assolutamente da gustare sul posto con un bel bicchiere di vino bianco.
Molti di questi isolotti sono raggiungibili con escursioni in giornata: rifugi idilliaci dove perdersi tra le acque cristalline e una fauna eccezionale.

8°Giorno

Nel pomeriggio rientro a Noumea e trasferimento in minivan in hotel.

9°Giorno

Trasferimento in pullman in aeroporto e raggiungiamo un nuovo arcipelago quello delle Vanuatu.
Arrivo e trasferimento a cura del resort in minivan.
Siamo sulla tropicalissima spiaggia di Eratap.

10° 11° e 12°Giorno

Mare e relax ma non solo.
Possibile effettuare durante il vostro soggiorno una escursione 9in giornata all’ isola di Tanna con il suo famoso vulcano attivo ed i Kastom village oppure dedicarsi al mare ed alla visita di Efate l’isola ove state soggiornando.

Visitando Efate
Mercato di Port Vila: questo animato mercato si trova nel centro di Port Vila, vicino all’Ufficio Postale 24 ore su 24 dal Lunedì al Venerdì e fino alle 14 di Sabato. All’interno del mercato, le donne di Vanuatu, nei loro colorati vestiti “della nonna”, vendono frutta e verdura fresca proveniente dai villaggi vicini. C’è poi uno stupendo assortimento di conchiglie, collane di perline, cavigliere e vestiti. Il giorno di maggior affollamento è il Sabato.
Centro Culturale Nazionale (Vanuatu Kaljoral Senta): il rinomato Centro Culturale di Rue d’Artois espone una vasta gamma di manufatti artigianali, così come di copricapi cerimoniali e di ceramiche tradizionali.
Iririki Island: quest’isola, situata al centro del porto di Port Vila, è raggiungibile attraverso una breve corsa in traghetto. Una camminata di 30 minuti gira intorno all’isola passando attraverso lussureggiante macchia tropicale e nelle piccole spiagge ci sono windsurf e pedalò a noleggio. Una parte del resort è rivolto alle coppie più che alle famiglie (non sono ammessi ospiti sotto i 12 anni d’età). Il nuovo resort per famiglie, Snorkellers Cove, sull’altro versante dell’isola, ha aperto nel 2006 e dispone di palestra, campi da tennis ed un’immensa piscina con swim-up bar.
War Memorial: opposto alla Reserve Bank di Vanuatu sorge un memoriale ai soldati che morirono durante la Prima Guerra Mondiale, da cui si gode anche di una bella vista su Port Vila ed il porto.
Michoutouchkine & Pilioko Foundation Art Gallery: intitolata ai due artisti locali, questa galleria d’arte si trova sulla strada per il villaggio Pango. Ospita un’interessante collezione di cimeli dell’area Pacifica, incluse sculture decorate e maschere dal sud del Malakula. I visitatori possono anche esplorarne gli amabili giardini. L’ingresso è gratuito.
Chief Roi Mata’s Domain: ad appena mezz’ora di macchina da Port Vila, nella regione Lelapa, si trova la bella area, Patrimonio Mondiale dell’Umanità, di Chief Roi Mata’s Domain. In ricordo della vita e delle conquiste di uno dei più famosi comandanti di Vanuatu, questa stupefacente terra tropicale è stata anche usata come set della serie tv Survivor. Essa è caratterizzata da un porto mozzafiato, da fiorenti barriere coralline e da una serie di spiagge perfette che fanno da vedetta all’isola a forma di cappello di Artok, dove è sepolto Roi Mata. Possibilità di tour culturali.
Stella della Russia: la “Stella” delle immersioni in relitto non può essere dimenticata. Questa goletta di 89 metri giace circa 300 metri a ovest del molo principale e è popolata da banchi di pesci dai mille colori.
Malapoa Point: le forze armate britanniche scaricarono qui le loro munizioni alla fine della II Guerra Mondiale. I graziosi giardini corallini di Malapoa Reef si trovano poco oltre.
Erakor Island: questa bell’isola è collegata a Port Vila da una linea di traghetti gratuita che parte dal piccolo molo sud del Le Lagon Resort Vanuatu. Il resort dispone di una piccola spiaggia dove farsi belle nuotate e di un buon ristorante.
Mele Island: anche conosciuta come Hideaway Island, questa minuscola isola offre una buona base, vicino a Port Vila, per praticare snorkeling, con banchi di pesci tropicali e coralli blu, rossi, verdi e gialli. L’area circostante costituisce una riserva marina. I visitatori hanno la possibilità di noleggiare equipaggiamento subacqueo, kayak e catamarani, oltre che partecipare a tour sopra la barriera corallina a bordo di barche dal fondale di vetro. È anche possibile spedire le proprie cartoline dal primo Ufficio Postale Sottomarino al mondo, tel. (678) 22 000, email philatelic@vanuatupost.vu. Una linea di traghetti gratuita collega Mele alla terraferma. Esiste però una tassa d’ingresso all’Hideway Island.
Belvedere di Klem’s Hill: si possono godere magnifiche viste su Port Vila e Mele Island dall’alto della Klem’s Hill, situata vicino al villaggio Mele e a circa 200m dal livello del mare. Ingresso a pagamento.
Cascate Mele-Maat: questo impressionante salto di 20 metri è visibile ai piedi della Klem’s Hill. I visitatori possono raggiungere le cascate attraversando i lussureggianti Giardini Botanici tropicali. Con le loro ottime piscine naturali, le cascate di Mele costituiscono una piacevole località in cui trascorrere una giornata calda. Ingresso a pagamento.
Centro Culturale e Riserva Naturale Secret Garden: ideale per apprendere qualcosa in più sulle tradizioni e la cultura di Vanuatu e sulla flora e la fauna locali. Situato all’interno di più di due acri di graziosi giardini. Ingresso a pagamento. Tel. (678) 26 222.
Lelepa Island: l’isola è nota per la Feles Cave, un’enorme grotta che si pensa possa essere il luogo di sepoltura di un leggendario capo polinesiano, Roi Mata. Sul versante orientale dell’isola si trova anche una lunga spiaggia sabbiosa, mentre delle belle formazioni coralline ne orlano la costa a sud-est. Tour operator locali offrono l’accesso all’isola con tour giornalieri.
Siviri: questo villaggio offre belle vedute che spaziano dalla Undine Bay fino alle rocciose isole di Nguna, Pele ed Emao. La grotta Valeafau si trova appena prima del villaggio e c’è anche una buona area per picnic sulla costa, poco dopo la fine delle case.
Eton Beach & Eton Blue Hole: questa tranquilla spiaggia di sabbia è una delle più belle di Efate. A sud del villaggio, sul lato orientale della strada, si trova il Blue Hole, uno specchio d’acqua turchese collegato all’oceano. Ingresso a pagamento.
Moso Island: quest’isola ricoperta di vegetazione presenta delle profonde caverne a nord ed ospita una riserva di tartarughe che può essere visitata con dei tour in barca.
Nguna Island: adagiata vicino alla costa nord di Efate, Nguna è percorsa da vari sentieri e presenta una lunga spiaggia di sabbia bianca sul suo versante nord-occidentale. Le acque che circondano le isole di Nguna e Pele sono anche il sito di una delle più spettacolari aree marine protette. Il Monte Taputaora (593m) offre bei panorami su Efate e sulle Isole Shepherd.
Pele Island: adiacente a Nguna ed all’isola di Efate, Pele è raggiungibile attraverso escursioni giornaliere che prevedono pranzo, attività di snorkeling e un ambiente balneare ideale per il relax.

13°Giorno

Trasferimento in minivan in aeroporto e partenza per Auckland.
Arrivo e trasferimento con servizio shuttle in hotel.

14°Giorno

Oggi a disposizione l’On Hop Pass che vi permetterà di muovervi liberamente per tutta la città e visitare i maggiori luoghi di interesse in tutta libertà.

15°Giorno

Trasferimento con servizio shuttle in aeroporto e proseguimento per l’ ultima tappa del nostro viaggio la Polinesia con le isole di Samoa.
Arrivo e trasferimento in minivan in hotel.
Tradizionale benvenuto polinesiano e sistemazione presso il resort.

16° 17° e 18° Giorno

Nuovamente mare e relax ma non solo la possibilità di conoscere ancora una volta una delle isole più belle del Pacifico.
L’isola di Upolu
Upolu
Ad Upolu si trovano la capitale Apia e naturalmente l’ aeroporto internazionale. Ci sono moltissime cose da fare e da vedere scopriamole insieme.
Nota bene: Per l'accesso a Internet, consigliamo a tutti gli ospiti di ottenere una sim card all'arrivo in aeroporto con BlueSky Samoa: hanno un'eccellente copertura di rete in Savaii e tutto ciò che devi fare è ricaricare i pacchetti di dati. Esempio $ 20 tala (7 euro) top up offre 1,5 GB di dati e $ 45 tala (15 euro) ti dà 4 GB di dati validi per 2 settimane

Fa’a Samoa
Fa’a Samoa ovvero la tradizionale cultura Samoana trova le sue radici negli aiga (parenti), nel culto cattolico e nei matai (capi dei villaggi) e rappresenta il cuore della vita Samoana; come ospiti, avrete l’opportunità di viverla e rispettarla.
I turisti troveranno le persone del posto molto aperte e ospitali, e potranno mostrare il loro rispetto per Fa’a Samoa seguendo poche e semplici linee guida.
Se si entra in un fale, togliersi le scarpe e sedersi quanto prima, soprattutto in presenza degli anziani. Cercate di evitare di puntare i piedi verso le altre persone ma raccoglieteli sotto di voi.
Evitate di camminare o andare in bicicletta nei villaggi al tramonto per rispettare l’orario della preghiera e del raccoglimento (di solito dura tra i 20 e i 30 minuti).
Chiedete il permesso prima di scattare foto in un villaggio. Non date denaro ai bambini, neanche se ve lo chiedono. Non girate in bikini per i centri abitati ma usate il meraviglioso lava-lava per lui ed il sarong per lei.
La domenica
Domenica è una giornata di riposo, di preghiera e di banchetti alle Samoa. I turisti sono i benvenuti nelle chiese locali e il servizio della domenica è un’esperienza fantastica. Se siete invitati a un toana'i (il tradizionale pranzo della domenica in famiglia, servito dopo la messa), non mangiate troppo a colazione, siete ad una festa!
Il rispetto per le tradizioni, per il culto religioso e per il decoro è fondamentale su queste isole come sulla maggior parte delle isole della Polinesia.

Il Mare: Le acque di queste isola abbondano di pesci coloratissimi, tartarughe e razze, ‘’armatevi’’ di maschera e boccaglio: c’è un mondo sottomarino che aspetta solo di essere esplorato!
Affittando una macchina potrete esplorare liberamente la costa sud, per toccare con mano la bellezza l’incredibile costiera Samoana.
Le Spiagge:
Aganoa: la sua spiaggia nera di ha acque profonde ma sicure. Si trova vicino al villaggio di Maninoa e vi si accede da un sentiero.
Lalomanu Beach: Si trova a circa 1 ora e mezzo da Mulifanua, e qui troverete alcuni dei punti di immersione migliori di tutta l’isola. Non ci sarà bisogno di allontanarsi troppo per ammirare tartarughe e pesci dai colori sgargianti. A soli 10 minuti di barca da Lalomanu Beach si trova Namua Island.
Vavau Beach: un luogo affascinante e appartato che vi metterà davanti a una dura scelta: fare snorkeling o dormire?
Faiaai Beach:orlata di palme e si deve chiedere informazioni ai locali per seguire il viottolo che conduce a questo paradiso.
L’entroterra:
Le cascate sono veramente tante e merita visitarne almeno una.
Togitogiga Waterfall un tempo era la base di allenamento dei guerrieri Samoani. La cascata diventa molto bella durante la stagione delle piogge.
Fuipisia Waterfall è uno strapiombo di 55m nel cuore della giungla, luogo rinomato per fare hiking e osservare numerosi uccelli tropicali.
Mu Pagoa Falls piombano nell’oceano e si scontrano direttamente con la sabbia scura, dando vita a straordinari giochi di luce.
Sua Ocean Trench: si tratta di uno swimming hole incontaminato, il più fotografato in Instagram! Situato nel cuore della foresta pluviale, il canale è una piscina di origine vulcanica che si riempie con le maree oceaniche. Non è per i deboli di cuore, l’accesso avviene tramite una ripida, e a volte scivolosa, scala di legno.
Piula (Fatumea) Cave pool: si trova lungo la costa orientale, a circa 45 minuti da Apia, vicino al Piula Theological College, nel villaggio di Lufilufi. Si tratta di una piscina d’acqua sorgiva, fresca e cristallina, all’interno di una grotta, originata da un antico tunnel lavico. Da esplorare anche la meravigliosa grotta sottomarina che conduce a una seconda grotta. Orario di apertura lun-sab: 8:00 – 16:00.
Le attività:
Nuotare con le tartarughe: sicuramente non vedrete molte tartarughe andando in kayak o mentre fate snorkeling, ma per pochi dollari potrete provare l’ebbrezza di nuotare in mezzo alle tartarughe verdi, una specie purtroppo in via di estinzione che qui viene cresciuta in cattività e rilasciata in natura in età adulta. Le piccole tartarughe vengono accudite al Satoalepai Turtle Sanctuary, a Savai’i, e una volta libere, possono arrivare a pesare fino a 180kg.
Palolo Deep Marine Reserve: se avrete voglia di spostarvi un po’, vi segnaliamo anche le baie di Matereva. Per accedervi senza barca potete recarvi direttamente al Palolo Deep Marine Reserve, ad Apia. Bisogna percorrere un tratto abbastanza lungo a nuoto, ma una volta arrivati, avrete il privilegio di nuotare in mezzo agli squali della barriera corallina; un’esperienza davvero eccitante e del tutto sicura. Un’occasione da non perdere! La riserva mette a disposizione attrezzatura da snorkeling a noleggio.
Immersioni sub: Samoa è un luogo molto piacevole, in cui si può imparare a fare immersioni – dove la temperatura dell’acqua si aggira intorno ai 26 - 29 gradi tutto l’anno, e la visibilità è perfetta.
Vi sono relitti, giardini di coralli, pesci aquila, canyon marini e oltre 900 diverse specie di pesci che spesso compongono un coloratissimo scenario a pochi passi dalla riva. In alta stagione, tra Luglio e Settembre, è possibile incontrare anche le megattere.
Uno spot famoso per le immersioni è il The Rock. La moltitudine di pesci presenti in questo luogo vi farà sentire come in un acquario. Pesci pagliaccio guizzano tra gli anemoni; banchi di barracuda e tonni vi seguiranno mentre nuotate, e inoltre potrete trovare vongole e coralli giganti.
Il paradiso dei coralli è Apolima Island (Tra Upolu e Savai’i) . Pesci unicorno, aragoste, tartarughe, squali della barriera e pinna blu sono le specie più comuni da queste parti.
Immergetevi a Juno, per scattare delle foto incredibili a relitti popolati da coralli magnifici. Pesci di barriera, pesci pappagallo, tartarughe e snapper (specie di dentice tropicale) si trovano a soli 5 minuti di barca da Savai’i. La profondità massima è di 25 metri.
Hiking: alle Samoa ci sono tanti itinerari a piedi che vi porteranno attraverso la lussureggiante foresta pluviale, in vista di vulcani e lungo le coste frastagliate. Esplorate gli antichissimi tunnel di lava di Peapea Cave, i campi di lava intorno alla Penisola di Tafua.
A capo Mulinu’u si trova in uno scenario impressionante, con le sue scogliere altissime e le spiagge deserte.
Surf: sia a Savai’i che a Upolu si trovano onde potenti che urtano la barriera corallina e circondano le isole creando fantastici surf breaks. Samoa non è molto indicata per i principianti, ma per chi ha un minimo di esperienza è un luogo sensazionale e soprattutto poco affollato.
Se vi trovate da queste parti tra Maggio e Ottobre sicuramente vorrete alzarvi prestissimo per non perdere il momento perfetto per fare surf. Da Novembre ad Aprile invece le condizioni sono migliori e qualsiasi momento della giornata sarà quello giusto per surfare. A Samoa non ci sono negozi specifici per il surf, quindi consigliamo di portarvi attrezzature proprie.

19°Giorno

In tempo utile trasferimento con il miniva del resort in aeroporto e partenza per il rientro in Italia.
Volendo possibile una sosta a Singapore per completare questo magnifico viaggio.

20°Giorno

Termine del viaggio.

Included/Excluded

  • Voli di linea A/R
  • Franchigia bagaglio sino a 30 kg (a seconda del vettore)
  • Tutti i trasferimenti da e per gli aeroporti come da programma
  • Escursioni incluse come da programma
  • Sistemazione in hotel in camera doppia
  • Pasti inclusi come da programma (B L D) (ai= all inclusive)
  • Tasse locali governative attualmente in vigore
  • Tasse aeroportuali variabili sino ad emissione del biglietto alla data del preventivo: 953 €
  • Quota di iscrizione, assicurazione medica sino a 10.000 € ass. bagaglio sino a 1.000 € e ass rischio zero: 95 €
  • Assicurazioni facoltative e condizioni di viaggio sul nostro sito alla voce infoviaggi
  • Quanto non indicato nel costo del viaggio od altrove nel programma
  • Mance, bevande, extra di carattere personale
  • Preventivi aggiornati
  • Il preventivo aggiornato spesso può essere più vantaggioso (last minute/offerte speciali ecc.ra). Un buon motivo per richiederlo sempre!

Tour's Location

Created with Sketch.
a partire da €0,00

You might also like

Torna su
Open chat