• Prenota Voli
    Prenota online il tuo volo!

    Prossimamente potrai prenotare online il tuo volo.

  • Prenota Hotel
    Prenota online il tuo hotel!

    Puoi fare tutto da solo, ma se ti serve aiuto contattaci:
    tel. 011 301 88 88
    email infoweb@promoturviaggi.it

  • Prenota Crociere
    Prenota la tua crociera!

    Prossimamente un mare di vantaggiose offerte da non perdere!

  • Prenota Traghetti
    Prenota il tuo traghetto!

    Prenota i traghetti per Grecia e Sardegna

  • Prenota Pacchetti
    Prenota online il tuo pacchetto vacanza!

    Prossimamente un'ampia scelta di viaggi pensati apposta per te.



Polonia 21/9/18

Posti limitati disponibilità soggetta a riconferma


Tutti i dettagli del viaggio...
Prenota

21 Settembre 2018




Dettagli del viaggio

L’itinerario di questo giro, permette di conoscere le parti più antiche e meno note di un bellissimo Paese, situato al centro dell’Europa.
Durante una parte del tour ci farà da sfondo il romantico fiume Vistola, che tanto fece compagnia al giovane F. Chopin, al unto che scrisse nelle sue memorie: “Sono rimasto a casa a canticchiare le melodie delle rive della Vistola”…
La Masovia, la Masuria,… lande lontane, terre di frontiera tra il potente mondo germanico e l’estroso mondo slavo,…dove l’arte ha lasciato grandi tesori dimenticati.
Per i polacchi, Cracovia ha sempre avuto uno status speciale: la capitale dei Re, il luogo dove erano incoronati e seppelliti, un luogo importante anche per la comunità ebraica. Oggi, più che mai, Cracovia è la chiave per capire la Polonia ed il suo meritato posto in Europa.
La sosta a Cracovia “vale il viaggio”. Felicemente situata all’incrocio tra l’antica “Via dell’Ambra” che attraverso i Carpazi si dirigeva verso il Baltico e la “Via per la Rjus” che conduceva da Kiev a Praga, Cracovia conobbe uno sviluppo incredibile già nel X secolo. Nel ‘500, grazie anche al forte impulso italianizzante dato dalla regina Bona Sforza, andata sposa a Sigismondo I, la città conquistò l’appellativo di “Atene polacca”.


In tour, non poteva mancare la parte dedicata alla riscoperta della vita e della cultura ebraica, un Unicum nell'Europa dall'XIII secolo. Grazie alla protezione della nobiltà gli ebrei trovarono in Polonia un’ospitalità negata da altri paesi europei, soprattutto dopo la cacciata dalla Spagna del 1492. L’elevata alfabetizzazione degli ebrei, sollecitata dalla stessa Bibbia, le loro capacità e conoscenze linguistiche serviva all’economia locale e gli rendeva utili come amministratori di terre e gestori del conio delle monete.
Il viaggio presenta quindi la Polonia di ieri e di oggi; un modo per conoscere settecento anni di presenza ebraica e di convivenza tra le due società in un processo complesso di rapporti umani e culturali, interrotto dalle atrocità della II guerra mondiale. Visiteremo le città simbolo della presenza ebraica, Cracovia, Varsavia, Lublino, Zamość e Łòdź.
Festeggeremo il sabato a Cracovia, a Kazimierz, tra antiche sinagoghe e scuole rabbiniche.Vedremo la “Città modello” sovietica, Nuova Huta, Ci fermeremo nei centri ebraici di Tarnów e Łańcut per conoscere il lavoro di ricupero della memoria svolto sul territorio. Dopo l’arrivo a Lublino, visiteremo il famigerato lager di Majdanek, luogo di morte anche per centinaia
di prigionieri italiani.
Ultima tappa, Varsavia, con il nuovo e bellissimo museo della Storia degli Ebrei Polacchi, POLIN.
La Polonia fu distrutta sia dai nazisti sia dai sovietici, mentre della popolazione ebraica 3.000.000 è rimasto solo un decimo., Varsavia, l’antica capitale dei re di Polonia, è tornata più bella e viva che mai! E il tour vuole portarci ai luoghi che fanno parte di un passato comune e straordinario.


Accompagnatori:
Sarah Kaminski, Università di Torino
Ulrico Leiss, Consolato Onorario della Repubblica di Polonia in Torino


1 giorno: venerdì 21 settembre 2018 Torino-Malpensa- Varsavia-Cracovia
Al mattino presto, partenza con l'autopullman privato Gran Turismo dal centro città, per raggiungere, via autostrada, l’aeroporto di Milano “Malpensa 1”, con arrivo direttamente nel Settore Area Part. Internazionali.  Presentazione ai banchi di accettazione della Compagnia Polacca LOT.  Sistemazione sul jet di linea LO 322 e decollo alle ore 07.25 per Varsavia. Colazione a bordo, durante il volo.  Alle ore 09.35 locali, atterraggio all' aeroporto internazionale di Varsavia. Breve spostamento all'interno del settore Transiti e proseguimento con volo di linea LO 3907 alle ore 10.40 ed atterraggio alle ore 11.35 a Cracovia, una delle più antiche e più belle città della Polonia.  Incontro con la guida di città e, durante il trasferimento al centro della citta`, visita guidata del centro storico: la collina di Wawel con il Castello omonimo, raggiungibile con una strada in salita e fortificata, con il cortile rinascimentale, la cattedrale dove sono seppelliti i Re di Polonia ed Castello reale (esterno), la Rynek Glowny, la più grande Piazza del Mercato in Europa, la Torre del Municipio, il grande Mercato dei Tessuti (Sukiennice), la chiesa di Santa Maria (esterno), un breve tratto della cinta muraria vicino alla porta di San Floriano ed infine il
Barbacane. Quindi, passeggiata per le viuzze della città vecchia di Cracovia che nel 1978 l'UNESCO ha inserito nella lista dei siti Patrimonio dell'Umanità fino a raggiungere l`Universita` Jagellonica, con il Collegium Maius, (il più antico edificio, dove insegnò N. Copernico) e la Basilica dei Francescani.   Sistemazione all'Hotel Eden (3*) nel centro del quartiere Kazimierz.
Kabbalat Shabbat nel Bet Knesset (per chi desidera) ed in serata, cena di Shabbat presso la Comunità Ebraica di Cracovia. Rientro in hotel e pernottamento


2 giorno: sabato 22 settembre 2018 Cracovia
Prima colazione in hotel. Giornata dedicata alla visita libera del quartiere Kazimierz (a piedi), centro della vita religiosa e sociale della Cracovia ebraica, fino alla deportazione in massa della comunità locale avvenuta durante l'occupazione nazista, ben ricordata nel film di Spielberg “The Schindler’s List”.  Kazimierz ospita numerosi monumenti ebraici, soprattutto dell’architettura sacra. Sono presenti molte sinagoghe e tra loro la Sinagoga Remuh con il vecchio cimitero. Oggi Kazimierz è molto popolare con locali unici, pub e ristoranti. Pranzo libero.
Nel pomeriggio, visita al luogo in cui fu istituito il ghetto e all’esposizione “1939-1945 Cracovia in guerra”, nella fabbrica di Oskar Schindler, ora trasformata in area museale...
Alle 20.00 cena in hotel. Pernottamento in albergo.


3 giorno: domenica 23 settembre 2018 Cracovia - Lancut
Colazione in hotel.08.00 - Partenza con l'autopullman per dare uno sguardo a Nuova Huta - quartiere simbolo del “Vecchio regime”, (una zona industriale di Cracovia, creata negli anni cinquanta, per ampliare la capacità siderurgica della Polonia, nata per soddisfare la richiesta di Stalin di impiantare, all'interno del territorio dell'alleato russo, un'industria metallurgica di dimensioni notevolissime).
Proseguimento per Tarnòw: breve visita della città, il cui ghetto e gli abitanti furono totalmente eliminati dai nazisti. Psseggiata in centro e tempo per uno spuntino libero.
Nel primo pomeriggio partenza per Lancut, nel voivodato della Precarpazia.
Visita del museo all'interno del Castello di Lancut, costruito nel 1629 dall'architetto Maciej Trapola e dal grande
artista stuccatore Giovanni Battista Falconi ed ampliato nel 1775. Notevoli la sala da ballo neoclassica e la grande sala da pranzo, oltre ai bei giardini. Terminato il giro, arrivo alla Sinagoga di Lancut ed ingresso. Infine, sistemazione all' hotel VIS A VIS (3*). Cena in ristorante tipico e pernottamento.


4 giorno: lunedì 24 settembre 2018 Łańcut – Zamość - Lublino
Prima colazione sul presto, in hotel. Alle ore 07.30, partenza con il pullman in direzione di Zamość. Sosta, lungo il percorso, a Leszajsk per la visita della tomba dello Zaddik Elimelek.
Il cimitero ebraico di Leżajsk fu costruito nel XVIII secolo e durante la 2^ guerra mondiale fu molto danneggiato.  Recuperate le lastre tombali, fu ricostruito anche l’ohel sopra la tomba di Elimelech Lippman chiamato Elimelek da Leżajsk. L’ohel è composto da tre parti. La prima sala custodisce la tomba di Elimelech e gli epitaffi di alcuni membri della sua famiglia, le altre parti sono due sale di preghiera separate per le donne e gli uomini.
Arrivo, infine, a Zamość, nel voivodato di Lublino. Visita del centro storico iscritto nella lista Patrimoni dell'Umanità dell'UNESCO dal 1992, come esempio di "città ideale" rinascimentale disegnata dal padovano Bernanrdo Morando e ben conservata, in quanto il nucleo originale non è stato quasi intaccato dallo sviluppo successivo della città. Visita della Sinagoga del '600, sopravvissuta a tutto. Pranzo leggero in ristorante a Zamość.  Nel primo pomeriggio, proseguimento del viaggio tra stupendi paesaggi e superato il fiume Wieprz, dopo circa 70
km., arrivo a Lublino, antica città che raggiunse il massimo splendore nel XVI secolo, un esempio del vero ''Stile di Lublino”.  Incontro con la guida locale e visita del centro storico, iniziando dalla Porta di Cracovia, verso la Piazza del Mercato, lo Zamek, la Lublino ebraica ed il Castello di Casimiro III con la Cappella di Lasdilao II Jagellone con gli stupendi affreschi del '400.
Cena al ristorante Mandragora, un locale tipico del centro storico. Pernottamento in uno speciale albergo che si trova nell’edificio di quella che fu una scuola rabbinica: l’Hotel ILAN (4*)


5 giorno: martedì 25 settembre 2018 Lublino – Majdanek- Varsavia .
Colazione in albergo. Alle ore 9.00 partenza per la visita del campo di concentramento di Majdanek, situato solo a pochi km. dalla città.   Il Campo di concentramento e di sterminio istituito nel febbraio 1943, era composto da un complesso di 6 campi e dal 1942 al 1944 i nazisti sterminarono circa 360mila persone, provenienti da 26 Paesi, ma sopratutto ebrei, polacchi e russi. Oggi il triste Campo è trasformato in museo, con qualche baracca intatta, torrette di guardia ed all'ingresso vi è un importante monumento commemorativo.  Pranzo libero e nel primo pomeriggio, partenza per Varsavia, distante solo circa 125 km. Arrivo nel tardo
pomeriggio. Sistemazione all'Hotel Metropol (3* o similare). Relax e cena nel ristorante dell' hotel. Pernottamento.

6 giorno: mercoledì 26 settembre 2018 Varsavia
Prima colazione. Incontro con la guida locale nella hall dell'albergo e partenza per la visita panoramica della capitale, già una vasta città nel XVII sec. quando estesa nella piana della Masovia e sulle rive della Vistola, era considerata una delle grande piu' metropoli europee: Palazzo della Cultura, piazza Grzybowski e la Sinagoga Nożyk, i resti del muro del ghetto, piazza Umschlag, il Bunker della Rivolta ebraica del '43 (Via Mila 18), l’orfanotrofio diretto da Janusz Korczak. Pranzo libero, quindi nel pomeriggio: il museo del Quartiere Generale della Gestapo e passeggiata nel meraviglioso parco Łazienki con gli antichi palazzi, la torre dell'acqua ed il monumento ''Jugendstil” a Federico Chopin. Tempo libero per riposo, visite individuali dei palazzi ora musei o per piccoli acquisti.  Cena al ristorante Pod Sansonem. Rientro in albergo e pernottamento


7 giorno: giovedì 27 settembre 2018 Varsavia (escurs. a Łòdź)
Dopo la prima colazione, partenza in pullman per Łòdź, distante circa 135 km. dalla capitale. L'itinerario attraverso la Masovia è molto interessante per i bei panorami che si possono ancora ammirare, passando dalla grande e industriosa periferia della capitale ai bei paesini, come Zelazowa Wola, dove nacque Fryderyk Chopin. Arrivo a Łòdź, già sede nel XIX sec. della famosa filatura di cotone Scheibler, la piu' importante di Polonia. Visita con la guida di città del Palazzo Poznanski, in stile rinascimentale veneziano, poi all’area del Ghetto, alla stazione ferroviaria Radogoszcz (Radegast), al mercato Bałucki, al grande Cimitero Ebraico e infine passeggiata lungo la via Piotrkowska. Pranzo libero e tempo per visite individuali ed acquisti.
Nel pomeriggio, rientro a Varsavia. Cena e pernottamento in hotel.


8 giorno: venerdì 28 settembre 2018 Varsavia – in volo- Malpensa -Torino
Dopo la prima colazione, caricato il bagaglio sul pullman, partenza per un altro giro della città con la mattinata dedicata alla visita del Museo Polin, costruito davanti al Monumento commemorativo della rivolta del Ghetto di Varsavia del 1943.
Il museo ospita una mostra-racconto multimediale sulla comunità ebraica che fiorì in Polonia per mille anni fino alla Shoah. L'edificio, è un'incredibile struttura post-moderna in vetro, rame, e cemento ed è stato progettato dagli architetti finlandesi Rainer Mahlamäki e Ilmari Lahdelma.
Pranzo nel museo. Quindi trasferimento all’aeroporto di Varsavia in tempo utile per le operazioni di accettazione sul volo di linea della Compagnia Polacca LOT, LO 319 e decollo alle ore 16.50 per Milano. Snack a bordo, durante il volo. Alle ore 19.00 locali, atterraggio all'aeroporto di Malpensa. Incontro con il ns. autista e recuperato il bagaglio, partenza con il pullman privato Gran Turismo per il rientro, via autostrada, a Torino con arrivo in centro città alle ore 21.00. Termine del giro.


Quota probabile di partecipazione (per gruppo di circa minimo 30 persone): tra i 1400 ed i 1500
euro a secondo del numero esatto dei partecipanti.


La quota comprende:
- Trasferimento con autopullman Gran Turismo da Torino all’aeroporto di Malpensa e viceversa
- voli di linea LOT da Malpensa a Cracovia via Varsavia e ritorno, in classe economica e 20 kg. di franchigia bagaglio
- le tasse aeroportuali che attualmente (al 3.4.2018), ammontano ad € 89,30 a persona
- soggiorno in ottimi alberghi in media di cat. 3* - 4* centrali, in camere a 2 letti con servizi privati;
- trattamento di pernottamento e prima colazione per tutto il tour in Hotel;
- tutti i pasti elencati in programma come inclusi: cena di Shabbat presso la Comunità Ebraica di Cracovia
- cena in albergo a Cracovia ( 22/09 )
- cena in ristorante a Lancut 23/09
- pranzo in ristorante a Zamość 24/09
- cena in albergo a Varsavia (25 e 27.09)
- transfer dall’aerop. di Varsavia all’Hotel e viceversa con autopullman G.T. riservato ed assistenza
- il tour con pullman riservato e guide autorizzate locali parlanti italiano nelle varie città;
- tutti inclusi gli ingressi nei seg.ti palazzi, musei, luoghi storici ed artistici:
- ingresso al Castello di Lancut ,
- ingresso all` Yeshiwa di Lublin,
- ingresso alla Cappella di S.Trinita` del Castello a Lublin,
- ingresso al Museo Fabbrica di Schindler ( compreso servizio guida del museo )
- Sinagoga a Lancut
- Sinagoga Nozykow
- Museo dell ex Quartiere Generale di Gestapo (via Szucha )
- Cimitero a Lodz
- Museo Polin a Varsavia
- Guide obbligatorie nelle seg.ti città: Cracovia, guida per mezza giornata a Lublin ( 25/09 ), guida di Zamość, guida
dell'intera giornata a Varsavia ( 26/09 ), guida di Łòdź.
- assicurazione medico-bagaglio-legale AXAassistance;
- tasse e servizio, nonchè I.V.A.
- borsa, etichette omaggio Promotur e materiale informativo sulla Polonia

La quota non comprende:
- le bevande ai pasti e pasti non specificati nell`offerta,
- gli ingressi a palazzi e musei particolari non specificati in programma,
- ogni altro extra di carattere individuale, tipo mance, suppl. frigobar, ect.
Prenotazioni : presso l'ufficio Gruppi della Promotur Viaggi in Piazza Pitagora 9, Torino (tel. 011.30188.88, fax
011.3091201, mail: incentive@promoturviaggi.it)


NB: Per confermare la partecipazione al viaggio è richiesto il versamento di una caparra confirmatoria pari al 30% del costo del viaggio, entro il 15 giugno 2018, data in cui -stabilito l'esatto numero degli iscritti al viaggio, verrà anche confermata la quota ottimale, ripartendo i costi fissi sul numero esatto dei partecipanti. Il saldo dovrà essere effettuato entro il 20 agosto 2018.
Volendo è possibile stipulare, insieme al versamento della caparra, un'assicurazione a copertura delle penali di annullamento (a fronte di cause certificabili) il cui valore è calcolato in percentuale sulla quota del viaggio pari a circa il 6,9%.

NOTIZIE UTILI

DOCUMENTI: è necessaria la carta d’identità –non scaduta !!- valida per l’espatrio, oppure il passaporto. La carta d’identità deve esser valida e non con il timbro del rinnovo apposto dal Comune nell’ultima pagina.

CLIMA : Fa fresco di solito a settembre! Nonostante il clima sia continentale, a metà settembre il clima è piacevole e ventilato, con solo 6 g. di pioggia nel mese, le temperature sono più basse che da noi con la media di 19° di giorno, mentre di notte si attestano sui 10°. Si consiglia un tipo di vestiario comodo, sportivo ed informale con un capo un po’ più pesante per l’eventuale maltempo o vento.


FUSO ORARIO: stessa ora come in Italia


Data la particolarità del viaggio, è indetto un incontro per spiegare quanto verrà visitato e le linee guida del viaggio, nato dalla collaborazione di Sarah Kaminski insegnante di lingua ebraica
moderna all’Università di Torino, che illustrerà la parte ebraica del viaggio ed il Console onorario
di Polonia in Torino Ulrico Leiss, che illustrerà la parte polacca del viaggio.
L’incontro si svolgerà presso il Consolato onorario di Polonia in via Madama Cristina 142 a
Torino, martedì 8 maggio alle 21.00.